sabato 15 dicembre 2018

PARETE NNW DIAVOLO DI TENDA - VIA "DIAVOLINA GULLY"

Con l'amico Paolo partiamo dalla località Pagliari con tutta l'attrezzatura sulle spalle compreso sci e scarponi. Saliamo con le scarpe del tennis fino al bivio per il rifugio Longo dove effettuiamo il primo cambio di assetto lasciando dietro un abete le tennis e calzando gli scarponi da sci. Troveremo la neve continua sulla strada verso il Longo a circa 1800m di altitudine. Proseguiamo più agevolmente sci ai piedi fin quasi alla forcella sopra la diga del Lago di Diavolo che guadagnamo dopo un breve tratto a piedi sci in mano su pendenze accentuate. Proseguiamo lungo il traversone fino ad entrare nella valle sotto la bocchetta di Podavit dove lasciamo gli sci. Il freddo si fà sentire forte e ci mangia le energie molto velocemente. Scendiamo dalla bocchetta nel versante valtellinese dell'alta Val D'Ambria. Quando giungiamo  alla base di questa colata che avevo osservato ben due volte negli anni passati, nonostante siamo già stanchi, dopo un buon thè caldo si parte su questa linea che sale armoniosa fra le placche compatte. Superata la goulotte iniziale proseguiamo dritti sulle placche rocciose perchè le condizioni sono ottime e aggirando sulla destra un'altro risalto proseguiamo lungo logici e divertenti canalini sino a collegarci con la via normale quando la cresta ormai spiana e conduce alla vetta. Dopo la cima dove ci sediamo e cerchiamo di recuperare le forze con una barretta ritorniamo agli sci che sono dei mezzi eccezionali e ci ricondurranno alle scarpe del tennis senza troppe fatiche sciando sulla mitica mulattiera del Calvi che con poca neve non delude mai. Giornata superlativa dove viene unito tutto: lunga sgambata, pelli, picche, sciata. Certo in giornata con questo freddo è stata dura fisicamente, ben 11 ore continuative.
Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"
Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"
Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"
                             
Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"
                                   

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"


Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina gully"
Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina Gully"
Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina Gully"
                                     

Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina Gully"


Parete NNW Diavolo di Tenda - via "Diavolina Gully




domenica 9 dicembre 2018

PARETE EST PIZZO REDORTA - "COULUOIR DEL SOLE"

Giornatona davvero intensa e faticosa su questa via suggestiva e piuttosto dura specie se affrontata in giornata dal fondo valle con tutto il materiale. Dopo un'emozionante arrampicata in piolet fra pareti rocciose incrostate di ghiaccio e neve giungiamo sulla cima con un forte e teso vento di maestrale che ci fà davvero congelare abbiamo i guanti e i pantaloni incrostati di ghiaccio perciò dopo una breve sosta in vetta ci proiettiamo lungo la via normale verso il rifugio Brunone.
Pizzo Redorta - Couluoir del Sole

Pizzo Redorta - Couluoir del sole

Pizzo Redorta - Couluoir del sole


Pizzo Redorta - Couluoir del sole
Pizzo Redorta - Couluoir del sole


Pizzo Redorta - Couluoir del sole
Aggiungi didascalia

Pizzo Redorta - Couluoir del sole

Pizzo Redorta - Couluoir del sole
Pizzo Redorta - Couluoir del sole


Pizzo Redorta - Couluoir del sole

Pizzo Redorta - Couluoir del sole

Pizzo Redorta - Couluoir del sole

Pizzo Redorta - Couluoir del sole
Pizzo Redorta - Couluoir del sole

Pizzo Redorta - Couluoir del sole

domenica 2 dicembre 2018

VIA "FROZEN" PARETE NORD PIZZO RECASTELLO (ALPI OROBIE BERGAMASCHE)


Una via delle favole che diviene realtà su un castello ghiacciato con un'alba stupenda ed una scalata mozzafiato nella bufera. Le placche rocciose della parete nord del pizzo Recastello completamente incrostate di ghiaccio e neve ci fanno vivere un'arrampicata in Piolet entusiasmante seppur con protezioni aleatorie. Dal rifugio Curò alla base della via una stupenda alba dai colori incandescenti ci accompagna poi durante la scalata il continuo nevicare non ci priva di qualche doccia farinosa. Non c'era miglior modo per ricominciare a piantare le piccozze nel ghiaccio su questa montagna attraverso la sua parete nord. Un nome pittoresco per questa nuova linea che se colta al momento giusto può regalare forti emozioni come lo è stato per noi.
Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

Via "FROZEN" parete nord Recastello

PARETE NNW DIAVOLO DI TENDA - VIA "DIAVOLINA GULLY"

Con l'amico Paolo partiamo dalla località Pagliari con tutta l'attrezzatura sulle spalle compreso sci e scarponi. Saliamo con l...